Home
Novità
I modelli
 
 
 
 
 
 
  Wildtrainer: un valido modello progettato da Antonio

MAGGIO 2005

Il disegno di questo modello lo trovate su www.baronerosso.net ed è stato progettato da Antonio. Quando l'ho visto ne sono rimasto affascinato perchè era un modello che avevo per la testa ma non avevo ancora avuto modo di mettermi a progettarlo e poi perchè pensavo a tutte le eliche che ho rotto durante la prima fase di addestramento al volo nella quale ho distrutto montagne di eliche e riduttori di giri. Ho subito scritto ad Antonio chiedendo informazioni, ringraziandolo e chiedendo di poter fare un servizio sulla costruzione. Lui ha acconsentito ed ora ecco il risultato.

Il modello si presenta molto bene alla vista. Dalle linee moderne è un buon trainer ed ora vi mostrerò la mia tipica carrellata di fotografie con le fasi salienti della costruzione. Sul sito sopra citato trovate il disegno e anche le istruzioni di montaggio sufficientemente dettagliate. Con l'aiuto di queste fotografie penso che chiunque possa cimentarsi nella costruzione.

Si comincia incollando sul compensato il disegno della fusoliera

Io utilizzo questo archetto a mano che ho da quando facevo la V° elementare (anno 1967)

Una volta tagliato si elimina la carta incollata

Il pezzo di compensato ritagliato servirà da dima per il taglio delle varie parti in depron.

Io ho utilizzato un tubo in alluminio del diametro di 8 mm per la fusoliera e non il carbonio. (l'avevo in casa)

Ecco il Depron tagliato ed incollato

La costruzione della fusoliera prosegue

Legno e depron li ho incollati con UHU por

La parte interna della fusoliera è quasi pronta

Il timone di direzione è ricavato da depron da 6 mm. Ho utilizzato delle cerniere e non il sistema a scotch

Il timone di profondità è anch'esso in depron da 6mm. Qui si vede come ho fatto a colorarlo

Ho usato lo scotch ed ho tagliato lo spigolo a 45° per garantire il movimento del timone.

Il profondità è pronto per essere verniciato

Ho usato vernici ad acqua per pitture murali. Comodissime!!!

Il profondità colorato

Il taglio delle centine utilizzando quelle in compensato come dime per quelle in depron da 6mm

Lo scasso per il servocomando

Come si posizionerà alla fine il servocomando

I timoni assemblati

Gli scassi per il passagio dei vari cavi motore e servocomandi

Ora sto incollando le fiancate. I servocomandi li ho già messi in posizione.

Ecco la fusoliera quasi pronta

Comincio la costruzione dell'ala che io ho fatto in un unico pezzo. Non è molto semplice. L'ho anche rinforzata con due longheroni di balsa 5X5

Piegare il depron su una lunghezza di 125 cm non è molto facile.

Ho ricavato gli scassi per i longheroni nelle centine

Ecco la fase di montaggio delle centine

Ed ora il longherone superiore

Qui sotto c'è l'ala che sta incollando fra le ire della moglie.......

Il piano deve essere perfettamente diritto per non avere sorprese alla fine

pensiamo ai rinvii

Questo è quello del profondità, ricavato da compensato di betulla da 1mm

Così la fusoliera prima di essere verniciata

Per gli alettoni io ho utilizzato questo sistema con un solo servocomando. L'autore lascia ampia libertà sull'argomento

La fusoliera terminata

Il modello nel suo insieme. Mi sembra molto gradevole

Un'altra vista d'insieme

Un particolare

Questa modifica l'ho apportata dopo il primo volo. Ho rinforzato con della balsa questa zona della fusoliera perchè un po' troppo delicata.

I rinvii sono piuttosto lunghi per cui ho adottato questo sistema realizzando una specie di asola con lo scotch migliorando la risposta dei servo

Ho preferito questo sistema di bloccaggio dell'ala a causa del sistema che ho usato per il movimento dei flap

Ancora il particolare del rinforzo

Eccoci al campo volo

Non male. Che dite?

Spero di aver fatto un buon lavoro. Le piccole modifiche che ho apportato penso siano valide soprattutto per chi comincia al fine di non trovarsi fra le mani un modello un po' fragile. In ordine di volo, senza batterie, il mio pesa 316 grammi. Con le batterie si arriva a 450 grammi e devo dire che la spinta è decisamente buona. Si vola con un soffio di gas. Le prove di volo ve le comunico appena ho fatto qualche volo in più e trovo qualcuno che mi aiuta nelle foto aeree. A presto a tutti.

Oggi 29 maggio 2005 ho eseguito il collaudo del Wildtrainer dopo le piccole modifiche apportate. L'impressione generale è buona. La risposta ai comandi pronta. Il modello sale rapidamente ma bisogna stare molto attenti se solo c'è un poco di vento perchè il modello sfugge facilmente. E' ottimo in assenza di vento. Il tipo di struttura della fusoliera fa sì che gli impennaggi di coda vibrino specie se si acquista velocità, così come le ali, nonostante il doppio longherone che ho utilizzato, tendono a flettere in volo. Questo fa si che tale modello va bene per chi è già in una seconda fase di apprendimento del volo perchè secondo me durante la prima fase è necessario un modello dalla struttura rigida che non faccia scherzi. Ecco alcune foto del volo e un video.

Video Wildtrainer P.S. i rumori di sottofondo che sentite provengono dall'autodromo di Monza che è molto vicino a dove faccio volare gli aerei.