Home
Novità
I modelli
 
 
 
 
 
 
Tutorial JBug, di Jimmy Flyer

Gennaio 2010

Vacanze di Natale. Giornate piovose, non si esce. Decido così di passare un po' di tempo navigando su Internet. Capito sul forum di RCGroup e........ecco la scoperta. Questo micro modello, inventato da un giovane appassionato, da poco nel modellismo, ma che realizza il sogno di molti aeromodellisti: quello di fare un modello semplice da costruire, facile da far volare, trasportabile e di poco costo.

Cosa vuoi di più dalla vita? Ci ho pensato non più di due nanosecondi e immediatamente ho stampato il progetto. Quattro ore dopo il modello era pronto al volo! Non ci credete? Provateci e poi mi saprete dire quanto tempo ci avete impiegato. Sono molti quelli che poi lo hanno realizzato rimanendone, come me, entusiasti.

Il modello si presenta con delle linee che ricordano gli old timer ma è realizzato in derpon. La costruzione è veramente alla portata di tutti, basta seguire attentamente le poche istruzioni. Su vari forum ho ripubblicato i disegni e il metodo costruttivo pertanto, se qualcuno non capisse dalle foto qui presenti, può cercare in internet la soluzione ai suoi problemi. Vola in spazi molto ristretti e questo permette di utilizzarlo in sicureza ovunque. Il suo peso, tra i 100 e i 160 grammi a seconda di come viene realizzato, fa sì che i danni chesi possono causare sono minimi. Anche chi è ai primi voli può trovare un prezioso aiuto per affinare i pollici!

Ecco le foto della costruzione

Dopo aver stampato il progetto tagliate le sagome di carta e utilizzatele come dime per tagliare il depron. La fusoliera è in depron da 6 mm con le due fiancate che la chiudono in depron da 3mm. L'ala è in depron da 3mm così come i timoni. Se vi aiutate con un curvilineo vi risulterà molto facile tagliare tutte le forme in quanto il progettista ha fatto largo uso di questo strumento

Il montaggio della fusoliera è semplice. Una volta tagliate le parti, incastrate fra di loro come in figura, inserite nella pinna che sostiene l'ala due tondini di carbonio da 2mm. In alternativa potete utilizzare degli spiedini di babmbù. Non c'è bisogno di incollarli perchè una volta inseriti non si sfileranno. Ritagliate da del compesato di betulla da 2 mm le parti che compongono la parafiamma e il supporto del carrello. Questo è realizzato con un tondino di acciaio armonico da 1 mm. Inserite un pezzo di tondino anche nella pinna lì dove dovrà agganciarsi l'elastico che tiene l'ala.

Per la realizzazione dell'ala, prendete il depron da 3mm e tagliate la sagoma delle due semiali. Realizate le due centine con depron da 6mm. Incollate le due centine come da progetto e, prima di incollare le due semiali, carteggiate con un tampone di carta vetro (150) in modo obliquo per far sì che si formi un diedro nella giunzione dell'ala. Questo è importantissimo per la stabilità in volo, così come è importante che l'ala segua il profilo creato dalle centine. Attaccate le due semiali utilizzando colla epossidica (basta quella da 5minuti). Mi raccomando: lasciate una fessura da 6mm in modo da utilizzarla come incastro nella pinna di supporto della fusoliera.

Come noterete dalle foto, il carrello è fissato sull'ordinata parafiamma con colla epossidica. Le fiancate chiudono la fusoliera irrobustendola. Una modifica valida è quella di aprire uno sportello nella fusoliera dove inserire l'elettronica (ricevente e regolatore) in modo da proteggerla. Due micro servi da 3,5 grammi assicureranno il movimento delle parti mobili dei timoni di profondità.

Il timone orizzontale poggia sulla fusoliera (incollatelo con UHU por) mentre il verticale va tagliato in modo che la parte che finisce sotto la fusoliera faccia da pattino d'atterraggio, mentre la parte superiore servirà al movimento e la incollerete perpendicolarmente all'orizzontale, magari aiutandovi con una scanalatura.

Un po' di colore renderà l'aereo allegro, dopo di che....viaaaaa!!!! In volo!!!!

Ecco i video

 

 

 

ATTENZIONE: Qualcuno che lo ha realizzato ne è diventato dipendente al punto da uscire la mattina presto per andare a volare prima di andare al lavoro, fermarsi a mezzogiorno per farlo volare, rientrare la sera dal lavoro e scappare dietro casa a farlo volare, pertanto dovete stare attenti alle controindicazioni che sono: allontanamento dalla famiglia, rischio di essere imprigionati con la camicia di forza, asocialità....etc, etc.

Mi raccomando! Non vorrei avervi sulla coscienza!!! :) :) :)

Un ultimo video.....con una partecipazione straordinaria.....ah!ah!ah!ah!

 

Un po' di caratteristiche tecniche

Scheda tecnica  
Nome J-bug
Apertura alare 60 cm
Lunghezza  
Profilo  
Peso 120 grammi
Sistema due vie
servocomandi due da 3,5 grammi
Motore Brushless da 9 grammi
Elica 6X3
Batterie 2 celle LiPo da 200mA (fino a 500mA)
Ricevente almeno quattro canali
Regolatore giri 10A